13 Aprile 2021 | Residenzialità

Assistenza residenziale: profili bioetici e biogiuridici nel Rapporto ISS COVID-19 n. 6/2021

Il dilagare dell’infezione da coronavirus SARS-Cov-2 all’interno di molte residenze per anziani ha mostrato la fragilità di queste strutture, ora al centro di numerose riflessioni. Il gruppo di lavoro Bioetica COVID-19 dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), nel Rapporto n. 6/2021 affronta gli aspetti bioetici e biogiuridici dell’assistenza alle persone non autosufficienti e offre alcune considerazioni etico-assistenziali su temi specifici.

assistenza-residenziale-profili-bioetici

L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) sin dall’inizio dell’epidemia da COVID-19 ha istituito Gruppi di Lavoro tematici che hanno realizzato numerosi Rapporti, alcuni di particolare interesse per i servizi domiciliari e residenziali rivolti agli anziani non autosufficienti.

 

Lo studio “Assistenza sociosanitaria residenziale agli anziani non autosufficienti: profili bioetici e biogiuridici”, del Gruppo di lavoro ISS Bioetica COVID-19 in collaborazione col Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale, propone una riflessione etico-giuridica sulla tutela dei residenti nelle strutture socio-sanitarie, con l’intento di favorire, anche in condizioni emergenziali, pratiche uniformi che pongano al centro la persona e i suoi bisogni.

 

Il Rapporto si basa sulla considerazione che qualunque forma di istituzionalizzazione può porre a rischio la salvaguardia dei beni essenziali e il rispetto dei diritti delle persone assistite.

 

Nel documento viene descritto il sistema nazionale di assistenza agli anziani non autosufficienti e vengono esaminati i diritti degli assistiti in riferimento al sistema giuridico italiano. Lo studio, inoltre, affronta alcune tematiche di bioetica clinica riferibili al contesto dell’assistenza medica e infermieristica nelle strutture sanitarie residenziali. Fra i temi trattati vi sono l’abuso sugli anziani, l’autonomia decisionale del paziente, l’uso della contenzione, le cure palliative. Infine, un paragrafo è dedicato all’analisi delle principali criticità che le RSA hanno dovuto fronteggiare nel contesto della pandemia; gli autori, in proposito, sottolineano come la tutela dei diritti e la cura delle persone debbano essere garantite anche durante uno stato di emergenza.

 

Link al Rapporto

 

P.I. 00777910159 - © Copyright I luoghi della cura online - Privacy Policy - Cookie Policy

Realizzato da: LO Studio